Come Aiutarci

C’è bisogno di TE: diventa SOCIO del C.A.L.C.I.T. Valdarno

post_soci

Per sostenere le nostre attività è sufficiente una quota annuale minima di € 25,00=, versata presso una qualunque Sezione Territoriale. Con la donazione diverrai Associato Ordinario del C.A.L.C.I.T. Valdarno e sarai un promotore decisivo di tutte le iniziative dell’Associazione.
I contributi versati come quota associativa NON sono deducibili/detraibili.

 

 

 

Fai una DONAZIONEBOZZA VIOLA PENSIERO_part

Donazione in memoria

Sostieni il C.A.L.C.I.T. Valdarno nel ricordo di qualcuno che ci ha lasciato.
Scegliendo di sostenerci con una donazione in memoria puoi mantenere vivo il ricordo di una persona cara o esprimere affetto e sostegno alla sua famiglia ed ai suoi amici.
Sempre sarà inviata alla famiglia della persona che si vuol ricordare una lettera che comunicherà l’avvenuta donazione.

Donazioni ricorrenti

Sostieni il C.A.L.C.I.T. Valdarno in una occasione speciale in un qualsiasi evento.
Sempre sarà inviata una lettera di ringraziamento con la comunicazione dell’avvenuta donazione.

Attraverso il servizio bancario o postale, scegliendo una delle seguenti coordinate :

BancaDelValdarno_Versione_1

 

BANCA DEL VALDARNO CREDITO COOPERATIVO
CODICE IBAN

IT47H088 1171 600000000022400


BancaEtruria_Versione_1

 

BANCA ETRURIA
CODICE IBAN

IT32 N053 9071 6000 00000007600


UnicreditBanca_Versione_1

 

UNICREDIT BANCA
CODICE IBAN

IT24 A 02008 71603 000029401044


MonteDeiPaschi_Versione_1

 

MONTE DEI PASCHI DI SIENA
CODICE IBAN

IT26 H 01030 71601 000001457477


BancoPosta

BANCO POSTA
CODICE IBAN

IT25 Q076 0114 1000 0001 1053 527

Conto corrente postale:11053527

bollettino_donazione_calcit


Scarica qui il bollettino postale per le donazioni

 

5 per mille

Inserisci il codice fiscale del C.A.L.C.I.T. Valdarno nello spazio destinato al 5X1000
della tua dichiarazione dei redditi:progetto_5x1000_banner_evidenza
Codice Fiscale: 90004340510
Con l’occasione si ringrazia sentitamente tutti Coloro che nel Valdarno e non solo, anno dopo anno, hanno scelto di destinare il proprio 5 per 1000 al C.A.L.C.I.T. Valdarno, sostenendo concretamente i progetti e le iniziative di questa Associazione. Grazie tantissime del Vostro sostegno !

Lasciti testamentari

mani_lascitoSempre più si sta diffondendo la sensibilità di una scelta semplice come quella di far beneficiare un’Associazione ONLUS, come il C.A.L.C.I.T. Valdarno, ricordandola nel proprio testamento.
Anche un piccolo lascito può essere di grande aiuto!
Per saperne di più puoi contattare la Segreteria del C.A.L.C.I.T. Valdarno per avere informazioni, totalmente gratuite, alla Sede Centrale in Corso Italia, 126 – 52027 San Giovanni Valdarno (AR) Segreteria tel. 055 9122523 – cell. 331 8462618 – Fax. 055 943620.

Eventi e iniziative

Domenica 11 Ottobre 2015 si è tenuta la 15a Edizione del Mercatino dei Ragazzi a Montevarchi, in Piazza Varchi ed in Via Roma.Più volte l’anno il C.A.L.C.I.T. Valdarno e le Sue Sezioni scendono in piazza e organizzano mercatini, cene, eventi e iniziative a livello locale. Cerca gli appuntamenti a te più vicini e partecipa.

Passaparola

Tante occasioni per coinvolgere amici e conoscenti ed invitarli a sostenere il C.A.L.C.I.T. Valdarno !

 .

diventa Volontario

Dai la tua disponibilità, anche solo di qualche ora. Contatta la Sezione Territoriale più vicina.  Sostieni il C.A.L.C.I.T. Valdarno !


 

per le Aziende:
Sostenere il C.A.L.C.I.T. Valdarno ONLUS significa tradurre le proprie aspirazioni etiche in effettiva azione sociale.

Grazie alla collaborazione con la nostra ONLUS è possibile costruire un vero e proprio programma di Responsabilità Sociale d’Impresa che coinvolga non solo i dipendenti, ma anche la rete dei clienti e dei fornitori e nello stesso tempo disporre di uno strumento di marketing in più.
Inoltre sostenere i progetti dell’Associazione, offre alla Tua Azienda la possibilità di usufruire di importanti benefici in ambito fiscale.
Con una donazione, anche in sostituzione del classico regalo aziendale; magari adottando un nostro specifico progetto;
• Attraverso l’omaggio di prodotti da utilizzare per le nostre attività di raccolta fondi (lotterie, eventi e mercatini solidali);
Ospitando un nostro corner (cassetta delle spiccioli, locandine, …) informativo/solidale presso la Tua sede ;
Promuovendo donazioni dei propri dipendenti («matching gift») o incoraggiando il proprio personale a partecipare alle nostre iniziative;
Indicando l’Associazione come beneficiaria dei premi non ritirati dai vincitori di concorsi a premi, è sufficiente indicare questa preferenza all’interno del regolamento del concorso.


Il CALCIT Valdarno ringrazia tutti coloro che hanno sostenuto, sostengono e lo faranno, le sue attività, iniziative e manifestazioni.

 


DEDUCIBILITÀ  FISCALE
Le erogazioni liberali e le donazioni in memoria SONO deducibili.

Le novità in materia di trattamento fiscale delle erogazioni liberali
Le spese per erogazioni a Onlus o iniziative umanitarie divengono dal 1°gennaio 2015 detraibili e deducibili dal reddito fino ad un importo massimo di 30.000 euro (fino al 31 dicembre 2014 pari a 2.065 euro)

PER OTTENERE LA DEDUCIBILITÀ
I contributi devono essere versati attraverso il sistema bancario o postale, anche utilizzando il pagamento on line con carta di credito, allegando alla propria dichiarazione dei redditi il documento idoneo attestante il versamento effettuato (es. contabile bancaria, estratto conto, vaglia postale).

Non è quindi ammessa deducibilità per i contributi versati in contanti.

 
LIBERALITA’ EROGATE DA SOCIETA’, ENTI ED ALTRI SOGGETTI IRES

• Possono essere alternativamente trattate come:

• 1°)Alternativa: liberalità in denaro erogate da società (di persone e di capitali) ed enti commerciali residenti in Italia: si tratta di oneri deducibili dal reddito di impresa per un importo pari al maggiore tra 30.000 euro ed il 2% del reddito di impresa dichiarato, in quanto “erogazioni liberali fatte a favore di Onlus” (art. 100, co. 2, lett.% h), TUIR);

• 2°)Alternativa: liberalità in denaro o in natura erogate da enti soggetti ad Ires: si tratta di oneri deducibili dal reddito del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e, comunque, nella misura massima di € 70.000,00= annui; esse, infatti, si configurano, ai sensi dell’art. 14, co. 1, D.L. 35/2005, come “liberalità in denaro o in natura erogate in favore di Onlus”.